Christamas Time: anche in azienda è tempo di regali

Christamas Time: anche in azienda è tempo di regali
5 (100%) 1 vote

“It’s Christmas Time !” cantavano le famose note degli Band Aid 30 nel 1984.

La canzone che magari ognuno di noi, nel suo piccolo, ha ascoltato anche in ufficio tra un sorso di caffè e un click al computer. Perchè lo spirito natalizio colpisce tutti, volenti e non, soprattutto le aziende che, come da tradizione, organizzano party, cene di gala, pranzi, o anche un semplice ma caloroso incontro per scambiarsi gli auguri con spumante e panettone.

Organizzare un evento, specialmente se natalizio, è un’esperienza creativa, eccitante e complessa, che essa sia piu’ o meno formale. Il servizio del catering fa una gran differenza per i commensali, che giudicano non solo la qualità del cibo ma anche la capacità di valutazione e la professionalità di chi lo ha saputo scegliere.

Ma andando per gradi, iniziamo dalla organizzazione della location. Grandi multinazionali si organizzano con un anno di anticipo e scelgono ogni minimo dettaglio e dove vogliono che si svolga l’evento. Il discorso vale anche per i piccoli, è sempre bene visitare il posto in anticipo e disegnare una mappa dell’area.

Ideale sarebbe pianificare in uno schizzo il tutto per decidere dove e come collocare tavoli, passaggi per i camerieri, vie d’accesso e uscita per i disabili (se necessario) e attrezzature. Tenere anche presente dove si trovano il generatore di elettricità, le attrezzature come frigorifero, macchina per fare il ghiaccio, barbecue, fornelli, etc., le prese elettriche e i cavi (da coprire discretamente con un tappeto) in base a come si vorrà allestire il tutto.

Una corretta sistemazione consente anche di prevenire rischi per la sicurezza. In casi di spazi comunali o all’aperto, è necessario richiedere un permesso municipale o comunale. Questi documenti sono necessari anche per emissioni acustiche potenzialmente fastidiose, accesso di veicoli, parcheggio, costruzione di tendoni e altri spazi al coperto.

La location va ovviamente in direzione del numero dei partecipanti

Quindi è bene averne sin da subito un numero pressocchè esatto. Importante anche per una fluida organizzazione è stabilire delle date e delle scadenze: si evitano cosi i cambiamenti all’ultimo minuto e i ripensamenti dei due giorni prima di eventuali clienti, partner, etc. Cercare di fidarsi dei collaboratori e rispettali è un ulteriore step: se sono stati scelti, saranno in grado di fare il proprio lavoro. 

Natale è sinonimo di “decorazione”, quindi gli allestimenti natalizi sono fondamentali perchè, insieme a Pandoro e Panettone, detteranno la giusta atmosfera. Quindi via a centritavola e colonne di ghirlande, fiocchi rossi e dorati, candele, pigne e sfere luminose, vischio, stelle di natale, piccoli alberelli, e chi piu’ ne ha piu’ ne metta, ma senza eccedere nel kitsch. Una volta scelta la decorazione si puo’ procedere con la mise en place, nel caso di cene di gala o pranzi seduti, o con l’allestimento del buffet.

Raccomandato il tovagliato bianco o rosso, meglio evitare i dorati che scuriscono troppo ad ogni macchia e, nel caso dei tovaglioli in raso, non assorbirebbero abbastanza. Evitare plastica, sia nelle stoviglie che nei bicchieri e prediligere i sottopiati decorati, anche uno diverso dall’altro. Di gran tendenza anche i calici total white e total black che, sotto un’illuminazione soffusa, rendono quel tocco di eleganza e modernità.

Ed ora è giunto il momento di mangiare. Sia per i buffet che per il servizio placèe, per fare bella figura è importante presentare piatti della tradizione, magari rivisitati da un tocco giovane e creativo, che seguano anche la stagionalità dei prodotti alimentari. Ingredienti genuini renderanno i piatti saporiti e appetitosi.

Tenere anche conto di riservare almeno tre o quattro proposte vegetariane nel buffet e un bis di primi di cui uno senza carne o pesce, è sintomo di sensibilità e anche di una buona organizzazione, con la quale si ha davvero pensato a tutto e a tutti. Eventuali proposte gluten free, secondo necessità, si possono allestire un una parte del buffet con specifica etichettatura di riconoscimento.

Alcune proposte selezionate per voi  Aperitivo Cocktail Natalizio

 

 

 

  

 

 

TEAM BUILDING

TEAM BUILDING
5 (100%) 1 vote

COOKING TEAM BUILDING

teambuilding-nlp

Il Team Building Gastronomico è la ricetta vincente per consolidare un gruppo sotto i seguenti aspetti:

1

– È un incentivo a stimolare e sviluppare la creatività, conoscendo meglio le persone del gruppo, imparando ad apprezzarle e sentirsi con loro parte di un team.

2

– Attivando un lavoro di squadra attraverso la metafora dell’arte culinaria per poi arrivare a performare come il più consolidato dei team sportivi. Continue reading