Wedding

Schiscetta o Lunch Box d’asporto? Consigli per una pausa pranzo sana e creativa

 
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Schiscetta o Lunch Box d’asporto? Come vivere al meglio la pausa pranzo

Ogni giorno un pausa a metà giornata è fondamentale per mantenere elevato il livello di produttività lavorativa.
Non serve molto tempo e se affrontato con un schiscetta diversa dal solito è pure meglio.

La pausa pranzo è meglio trascorrerla senza dispositivi che disturbino la quiete del pasto. 

C’è chi preferisce rilassarsi in solitudine, ma in fondo il cibo è un forte collante per socializzare con i colleghi. Importante anche non trasformare il pasto in una riunione mascherata.
Altrimenti meglio la panchina di un parco, in tranquillità.

Non correre. Non tutti dispongono di un’ora e spesso bisogna cavarsela in 45 minuti, se non meno.
Ma vale comunque la pena tentare di gustare il cibo, favorendo il senso di sazietà
e tentando di sfruttare ogni minuto del break.

Con i colleghi poi è meglio evitare di parlare di lavoro, l’ideale sarebbe trovare il tempo di fare una bella camminata.

    

Schiscetta o Lunch Box d’asporto: cosa si mangia?

Attenzione a quel che si mangia. No all’insalatona se si è a dieta: uova sode, mozzarella e tonno la trasformano in un piatto tutt’altro che light. Meglio un panino pomodoro e mozzarella che un tramezzino farcito: scarso senso di sazietà e rischio di una digestione lenta. L’ideale? Un secondo più un piatto di verdura.

Le proteine non richiedono una digestione laboriosa, quindi prontezza mentale garantita. In più stimolano il metabolismo e tengono la mente sveglia, a differenza di un pasto ricco di carboidrati che, al contrario, favorisce la produzione di seratonina, dall’azione rilassante. 

Schiscetta o Lunch Box d’asporto?

Negli ultimi anni la classica schiscetta preparata in casa la mattina o la sera prima è stata sostituita da lunch box di delivery o take away. Imprese gourmet come Foorban a Milano e altri catering di settore hanno studiato un packaging accattivante ed elegante, per servire gli uffici del centro città.

In primis vi è la varietà di proposte buone e genuine che ogni giorno cambiano, con ingredienti di stagione e abbinamenti creativi presentati in maniera impeccabile.

Perchè anche l’occhio vuole la sua parte, insieme al palato. Anche in ufficio.