Sud che passione: i piatti tipici siciliani

 

Sicilia che passione: tutti i piatti tipici

Oggi andiamo alla scoperta dei piatti tipici siciliani.

Si tratta di un’isola al centro del Mediterraneo che ha dato vita a una cucina sincretica e ricca di sfumature. 

Una cultura gastronomica regionale che mostra tracce e contributi di tutte le culture che si sono stabilite in Sicilia negli ultimi due millenni.

La cucina siciliana è sovente ritenuta la più ricca di specialità e la più scenografica d’Italia. Alcuni dei cibi più noti, diffusi non solo a livello regionale ma addirittura mondiale, sono la cassata siciliana, gli iris, il cannolo siciliano, la granita e gli arancini.

Grazie al suo clima mite, l’isola è ricca anche di spezie e piante aromatiche. Origano, menta e rosmarino, fanno quotidianamente parte dei condimenti siculi. Il terreno fertile produce arance e limoni in grande quantità. Mandorle, fico d’india, pistacchio e olive sono altri simboli culinari nei quali l’isola eccelle.

Piatti siciliani: pani câ meusa

E’ una specialità di Palermo, esempio di tradizione gastronomica”da strada”. Viene imbottito con pezzetti di milza, polmone e, talvolta, trachea di vitello. 

Piatti siciliani: il Pane Nero di Castelvetrano

Tipico della provincia di Trapani, è un prodotto tutelato e presidiato per le sue caratteristiche uniche. Viene preparato con una miscela di semole di grani duri “antichi”, tra le quali il mitico Tumminia. Viene cotto in forni a legna senza fiamma diretta, acquisisce questo vello molto scuro mentre l’interno prende una calda colorazione gialla.

Piatti siciliani: arancini di riso 

Gli arancini di riso (o arancine), vanto della cucina siciliana, sono dei piccoli timballi. Di città in città cambiano forma e dimensioni, assumendo fattezze ovali, a pera o rotonde, a seconda del ripieno. Si possono contare circa 100 varianti: dalla più classica al ragù e al prosciutto, a quelle più originali come al pistacchio e al nero di seppia.

Piatti siciliani: pasta alla Norma

Questa specialità catanese venne realizzata come omaggio culinario alla più bella opera del celebre compositore Vincenzo Bellini: la Norma. Un piatto di pasta condito con pomodoro fresco e una cascata di melanzane fritte. 

Piatti siciliani: pasta con le sarde

All’angolo del quartiere, quello che porta direttamente alla piazza principale, le signore Concetta, Rosalia e Santina stanno comodamente sedute a discutere su quale sia l’autentica versione della pasta con le sarde. La prima utilizza soltanto i bucatini, la seconda afferma che le sarde da usare sono quelle piccole che sono più tenere e saporite; mentre la terza non ama lo zafferano e preferisce la passata o al massimo il concentrato di pomodoro. Per fortuna le tre signore sono d’accordo sui tre capisaldi: sarde, pasta e l’immancabile finocchietto selvatico per preparare una favolosa pasta con le sarde.

Piatti siciliani: cous cous di pesce 

Una pietanza gustosa e profumata, perfetta da servire calda ma anche fredda, come una fresca e colorata insalata, magari accompagnata da un bicchiere di vino bianco. 

Piatti siciliani: busiati con l’agghia pistata (maccheroncini con pesto alla Trapanese)

Le busiate (o gnocculi busiati, maccheroni attorcigliati) sono la pasta che meglio si abbina al pesto alla trapanese. Si possono usare, in alternativa, gli spaghetti, i bucatini o le linguine.

Piatti siciliani: pesce spada alla messinese

 Si ispira ai quattro ingredienti tipici della bellissima Isola del Sole: pesce spada, pomodorini, olive e pinoli. 

Piatti siciliani: cannoli siciliani

Una ricetta impegnativa nel procedimento e che richiede materie prime di ottima qualità per ottenere un risultato vicino a quello della terra in cui nasce e viene prodotto: la Sicilia. Un dolce ricco e gustoso, celebre in tutto il mondo a base di cialda fritta ripiena di crema di ricotta e canditi.

Piatti siciliani: Pignoccata

Le prime notizie storiche sul Carnevale siciliano risalgono al 1600 e riguardano la città di Palermo. Prodotta con un impasto di uova, zucchero e farina, aromatizzate con un pizzico di sale e cannella che viene tagliato in piccoli pezzetti che vengono fritti e poi mescolati al miele caldo.

Piatti siciliani: Biancomangiare

 Il biancomangiare, pietanza di antica origine arabo-francese preparata già in epoca medioevale, si diffuse in Italia verso il XII secolo e fu presente in molti ricettari dell’epoca. Preparato con latte, farina, zucchero, vaniglia e mandorle del territorio.