Selezionare una location: suggerimenti e procedure

Selezionare una location: suggerimenti e procedure
4 (80%) 1 vote

 

Selezionare una location milano: suggerimenti e procedure

Praticità o effetto “wow!”? Sono molte le opzioni che si presentano durante la ricerca della location ideale per il proprio evento speciale.

Di base tutto dipende dall’idea e dallo stile che si vogliono presentare e dal budget a disposizione. In grandi città come location Roma o location Milano la scelta è pressocchè infinita, dalle eleganti ville fuori città, ai rustici casali o mulini in campagna, dai loft con piscina ai rooftop con vista sui tetti, fino al tipico ristorante o (perchè no?) anche il giardino di casa.

Spesso pero’ dall’idea che si ha in mente ci si scontra con la realtà, ed ecco che, accanto all’impatto visivo che si vuole per fare bella figura davanti agli invitati, subentrano le questioni di praticità e comodità.

Oltre a voi, infatti, chi noterà questi dettagli saranno proprio i vostri ospiti, da tenere sempre in considerazione quando si sceglie una location: quanti sono, come si sposteranno dal luogo della cerimonia, se prevedere mezzi importanti per accompagnarli sul luogo in gruppo, la durata del viaggio, oltre ad un allietante benvenuto per ristorarli all’arrivo.

Il parcheggio è fondamentale: deve essere vicino ma non troppo, deve essere nascosto alla vista quando si ammirerà il panorama dai saloni, ed avere una capienza sufficiente.

Per chi opta per il servizio catering inoltre, la cucina è l’elemento principe. Da li usciranno i piatti e, per garantire uno standard qualitativo di alto livello, è bene preparare il piu’ possibile sul momento. Controllate quindi che sia dotata di ogni attrezzatura e chiedete bene alla proprietà se è inclusa nel prezzo e se, soprattutto, è possibile utilizzarla. Non tutte le location infatti, specialmente quelle dotate di ristorazione, non prevedono noleggio cucina per terzi.

Anche i bagni sono molto importanti, oltre che eleganti e ben curati è importante che non si trovino vicino alla cucina, che siano accessibili anche a disabili e passeggini e che prevedano l’occorrente per fasciatoio da neonato. In base al numero di persone previste, fate caso alla capienza dei servizi igienici: se sarete piu’ di 50 persone sarebbe ideale avere almeno tre bagni, per non mettere a disagio gli ospiti con conseguente precaria pulizia e code interminabili.

Per restare in tema “traffico”, infine, per la buona riuscita del ricevimento è consigliabile che sia voi che gli ospiti abbiate possibilità di muovervi e spostarvi in tranquillità. A questo risponde bene la soluzione dei buffet da aperitivo ad isole: prendetela in considerazione perchè, oltre che essere particolarmente in voga negli ultimi anni, è anche molto allettante per occhi e palato, potendo davvero concedere il libero sfogo alla fantasia dello chef, con proposte tipiche, mediterranee o internazionali.

E ora, il lato dolente: i prezzi. Una cosa a cui pochi pensano una volta trovata la location ideale, è chiedere al locatore, che vi consegnerà un preventivo calcolato a persona, la tariffa da aggiungere applicata per il tempo necessario ad allestire e disallestire il rinfresco, che viene fatta dal catering: in genere viene richiesta la metà del canone per l’allestimento ed è gratuito il disallestimento se avviene di notte, al termine della festa. Alcune strutture, poi, richiedono un minimo garantito, quindi valutate bene al momento degli accordi definitivi il numero di persone che parteciperanno, perchè per eventuali “buche” pagherete ugualmente. Il colloquio con il titolare della struttura sarà poi il momento decisivo: se vi intendete subito state certi di avere qualcuno che veglierà sulla perfetta riuscita della vostra festa di matrimonio. Non vi fidate pienamente? C’è sempre il wedding planner.

.