Epifania: storia e i dolci tipici del giorno della Befana 1
Events

Epifania: storia e i dolci tipici del giorno della Befana

 
Epifania

La festa della Befana, l’Epifania, è tradizionale in Italia e meno sentita nel resto del mondo.La tradizione odierna è probabilmente l’evoluzione di un rito pagano legato all’agricoltura che si fa risalire al X-VI secolo a.C. con il quale si ringraziava per il raccolto dell’anno prima e ci si augurava un buon anno nuovo.  

Ma da dove nasce l’idea della befana-strega?

Epifania: storia e i dolci tipici del giorno della Befana 2

Dovete sapere che a partire dal IV sec. d.C. la Chiesa di Roma iniziò a condannare tutti i riti pagani. Si pensava che dietro essi ci fossero influenze sataniche.

Da qui il passaggio alla figura apparentemente malevola della Befana, tuttora rappresentata come una figura cattiva e “brutta” ma allo stesso tempo buona. Infatti, secondo la tradizione popolare nella notte fra il 5 ed il 6 gennaio la Befana, un’anziana donna che indossa vestiti logori e vola su una scopa, fa visita ai bambini e dona loro dolci o carboni a seconda che siano stati bravi o cattivi nell’anno passato. Ma quali sono i dolci tipici legati alla Befana?

Abbiamo raccolto qui di seguito alcuni fra i dolci più famosi tipici dell’Epifania, italiani e non solo.

Il Carbone dolce della Befana – in tutta Italia

Il carbone dolce ha anch’esso un chiaro riferimento al passato.

Il carbone richiama infatti i falò che venivano costruiti per il rito pagano legato al rinnovamento della terra. Inizialmente venivano inseriti nella calza solo per ricordarsi della tradizione. Solo successivamente ha assunto il significato attuale di castigo per i bambini che si sono comportati male l’anno precedente.

Epifania: storia e i dolci tipici del giorno della Befana 3

Roscòn de Reyes- Spagna

Il Roscòn de Reyes è la Ciambella soffice dei Re Magi decorata con frutta candita che tradizionalmente viene consumata in Spagna per l’Epifania.

A differenza della tradizione italiana, in Spagna è nella mattina del giorno della Befana che si aprono i doni sotto l’albero. Infatti sono proprio i Re Magi che portano loro i doni, non Babbo Natale.

Epifania: storia e i dolci tipici del giorno della Befana 4

Focaccia della Befana piemontese  

Nonostante il suo nome, la focaccia della Befana è un dolce a lunga lievitazione tipica del Piemonte. Per tradizione, all’interno dell’impasto viene inserita una moneta (accuratamente lavata prima di essere inserita) in segno di portafortuna per la persona che la troverà. Occhio ai denti! 

Epifania: storia e i dolci tipici del giorno della Befana 5

Vasilopita – Grecia

Preparato sia per Capodanno che per la Befana, la vasilopita è un dolce tradizionale greco simile alla focaccia piemontese perché, anche in questo caso, al suo interno viene inserita una moneta in segno di portafortuna. L’impasto è molto semplice. Simile ad un pan brioches è arricchito dalla presenza di mandorle e semi di sesamo.

Epifania: storia e i dolci tipici del giorno della Befana 6

Befanini – Toscana

I befanini sono biscottini di pasta frolla coloratissimi aromattizzati al rum tipici della Festa della Befana. La loro forma richiama simbolicamente gli elementi tipici del Natale: dall’omino alla calza, al cappellino, alla stellina.

Epifania: storia e i dolci tipici del giorno della Befana 7

Dreikönigskuchen – Svizzera

Il dolce della Befana tipico in Svizzera è il dreikönigskuchen, un pan-brioches molto particolare perché realizzato da tante diverse “palline” assemblate insieme. Come molti dolci della Befana, anche al suo interno viene inserito un piccolo regalino, un oggettino o una moneta. Chi lo troverà sarà il vero re della festa. Per questo spesso viene servito con una coroncina nella sua sommità.

Pinza de la Marantega – Veneto

Detto anche “pinsa de la marantega”, è il dolce tipico della Festa della Befana a Venezia. Infatti “marantega” significa proprio Befana. E’ forse il dolce con la storia più interessante: tradizionalmente i contadini veneti la riponevano, ricoperta dalle foglie di cavolo, sotto i carboni ardenti dei falò che si preparavano per festeggiare l’Epifania e l’inizio dell’anno nuovo. Si tratta di un pane dolce poco lievitato con farina bianca e gialla, uvetta, grappa, fichi secchi, pinoli e arancia candita.

Epifania: storia e i dolci tipici del giorno della Befana 8
pinza de la Marantega

Befana 2018 in Italia: gli eventi

La festività dell’Epifania è particolarmente sentita nel Nord Est del nostro Paese ed è lì che si concentrano le manifestazioni più importanti e coinvolgenti, ma anche altrove è un brulicare di vecchiette pronte a portare dolci e carbone ai più piccoli.

Si va dalla Befana che arriva in gondola a Venezia a quella che si getta dal campanile di Pistoia, al rogo della vecia di Verona – la tradizione dei falò si trova in tutto il Nord-Est – ai cortei dei Re Magi di Firenze e Milano.

E poi epicentro dei festeggiamenti  Urbania, nelle Marche, dove si trova la Casa della Befana e si svolge la Festa Nazionale della Befana.

Befana 2018 a Roma: piazza Navona e via della Conciliazione

La festa della Befana è particolarmente sentita a Roma e la tradizione vuole che i festeggiamenti si svolgano a Piazza Navona.

La meravigliosa piazza con la fontana del Bernini è già piena delle bancarelle del mercatino natalizio che per il 6 gennaio vendono ogni tipo di calza. Poi arriva la Befana in persona che si presta a far foto con grandi e piccini.

Da non perdere a Roma il corteo Storico a via della Conciliazione fino a piazza San Pietro dove si rievoca l’arrivo dei Re Magi. Oltre 1300 figuranti in abiti storici fra bande musicali, sbandieratori, bighe e cavalli.

Befana 2018 a Bologna: corteo dei Re Magi

A Bologna la festa dell’Epifania si celebra con un suggestivo corto storico dove i tre Re Magi a cammello partiranno da piazza VIII Agosto per giungere a Piazza Maggiore al cospetto del Bambinello nel presepe allestito davanti alla Chiesa di San Petronio.

La rivisitazione storica vedrà 150 figuranti in abiti storici.

Befana 2018 a Firenze: la cavalcata dei Re Magi

La prima sfilata rievocativa dei Re Magi a Firenze risale agli inizi del 1400, poi uno stop lungo secoli fino ai giorni nostri quando dal 1997 è diventato un appuntamento irrinunciabile.

Circa 700 persone in abiti storici sfilano per le vie di Firenze dietro ai Re Magia cavallo da Piazza Pitti fino a Piazza del Duomo dove è allestito un presepe vivente.

Il corteo sarà in stile rinascimentale e seguendolo avrete l’occasione di ammirare alcuni dei monumenti e palazzi più belli del capoluogo toscano.

Befana 2018 a Milano: corteo dei Magi

A Milano il giorno della Befana un lungo corteo storico attraversa le vie del Centro città partendo d Piazza Duomo fino alla Basilica di S.Eustorgio.

Centinaia di figuranti in costume sfilano dietro ai Re Magi che una volta giunti sul sagrato della basilica offrono al Bambinello i loro doni.

Befana 2018 a Venezia: la regata della Befana

A Venezia la Befana arriva su una gondola. Il giorno dell’Epifania sul Canal Grande nel tratto compreso fra San Tomà e il Ponte di Rialto 50 gondolieri travestiti da Befana si sfidano a chi arriva per primo. L’arrivo è segnato da un’immensa calza della Befana appesa sul Ponte di Rialto.

Tra l’altro molti mercatini allestiti per il periodo natalizio sono ancora aperti per la Befana e numerose sono le cose da poter fare a Venezia nel weekend dell’Epifania.

Befana 2018 a Pistoia: la Befana scende dal Campanile

A Pistoia l’evento organizzato dai vigili del Fuoco che aiuteranno la Befana ad atterrare dal Campanile in piazza Duomo.

Un lancio suggestivo che attira ogni anno migliaia di persone, la simpatica vecchina una volta giunta a terra donerà dolci e caramelle a tutti i bambini presenti.

Befana 2018 a Urbania: festa Nazionale della Befana

Dal 4 al 6 gennaio Urbania, piccolo centro in provincia di Pesaro-Urbino, diventa la Casa della Befana.

Tanti gli eventi per grandi e piccoli che animeranno questi tre giorni. Spettacoli, mercatini, degustazioni, il White Led Parafe, ovvero uno spettacolo di luci itinerante, la discesa acrobatica della Befana dal Torre Campanaria del Comune, bande musicali, poi la pista di pattinaggio, concerti e una visita alla Casa della Befana.

Rogo della Befana 2018: Brusa la Vecia a Verona e Panevin a Treviso

La maggior parte degli eventi si svolgono il giorno dell’Epifania, quindi il 6 gennaio, altri invece il 5 gennaio. Come i roghi che si svolgeranno a San Matteo della Decima e a San Giovanni in Persiceto, in Emilia-Romagna, dove al calar delle tenebre verrà dato fuoco a dei fantocci di paglia mentre  una folla festante intorno griderà, come tradizione vuole, ‘brusa la vecia’.

Anche nella provincia di Treviso la notte del 5 gennaio sarà illuminata da numerosi roghi per la festa del Panevin, un antico rito pagano in cui attraverso il fuoco si allontanano gli spiriti maligni, si eliminano le storture dell’anno precedente e si trovano indicazioni per l’anno venturo.

Questa tradizione è molto viva in Friuli e in Veneto in particolare nella provincia di Treviso, da Valdobbiadene ad Arcade uno dei più celebri che attira ogni anno migliaia di persone.

Il rogo più celebre della Befana è quello di Verona, il Brusa la Vecia. Il 6 gennaio alle ore 18.00 in una blindatissima Piazza Brà viene appiccato il fuoco ad un enorme pupazzo di legna e stracci alto circa 10 metri posto su una pira.

Lascia il tuo commento