Verelé Riso Rosa confezione
Events

Verelé Riso Rosa al Percorsi di Gusto 22 Ottobre

Per conoscere Verelé Riso Rosa è importante comprenderne le caratteristiche, le qualità e, prima di tutto, la storia che affonda le radici nella vasta pianura del Vercellese e nei profondi insegnamenti che le comunità sono riuscite a trasmettere anno dopo anno, chicco dopo chicco.

Alla Cena degustazione PERCORSI DI GUSTO  si per assaporare la nostra tipicità creativa in cucina, con un Menù dedicato al Riso Rosa Verelé di provenienza Pavese. Presso una location molto esclusiva, la Secret Location.

Verelé Riso Rosa
Verelé Riso Rosa

Menù Verelé Riso RosaLOGO_SITO_Tavola-disegno-1.png Venerdì 22 ottobre 2021 ore 20,00 a Secret Location

  • Welcome Verelé 
  • – Cialda croccante di Riso Rosa con crema di tartufo bianco
  • Entrèe
  • – Cubetto di Riso Rosa con capasanta majonese al macha e pepe rosa
  • Antipasto
  • – Medaglione di riso Rosa al salto con bacon d’oca croccante
  • Primi Piatti
  • – Risotto Verelè riso Rosa su culis d’aglio nero
  • Secondo Piatto
  • – Totano ripieno di Riso Rosa in guazzetto di vongole
  • Dolce
  • – Tortino di Riso Rosa mandorle e canditi 
Verelé Riso Rosa
Verelé Riso Rosa

Questi i numeri del Verelé Riso Rosa

  • 4 tipologie diverse di riso registrate in oltre 15 anni di sperimentazione naturale e accurata selezione
  • 80 anni di storia e passione tra i campi del Vercellese per offrire ogni giorno la massima qualità
  • 230 chili di riso prodotto ogni ora nel totale rispetto dell’ambiente e delle materie prime 
  • 500 ettari di risaie curate seguendo gli insegnamenti della tradizione e le potenzialità dell’innovazione

La passione per la terra e l’esperienza che hanno maturato durante la creazione di nuove tipologie di lavorazione e varietà di prodotti hanno spinto a cercare una nuova qualità di riso che si distinguesse da tutte le altre in commercio, il Riso Rosa.

Selezione dopo selezione Verelé Riso Rosa

Per raggiungere questo obiettivo è stato intrapreso un percorso di sperimentazione e selezione durato sette anni, un viaggio che ha portato ad incrociare naturalmente migliaia di varietà di riso, selezionando ed esaltando le caratteristiche migliori per ottenere una nuova e unica varietà: il Riso Rosa Verelé.
Partendo da un riso a pericarpo nero e lavorando sul prodotto greggio di primo grado sono giunti ad ottenere un Verelé nero e integrale, ma questo era solo il primo passo verso il risultato finale.
Per distinguere ulteriormente il prodotto hanno proseguito il processo di raffinamento e selezione delle spighe migliori e hanno infine asportato parte del pericarpo, ottenendo il caratteristico colore rosa e l’aroma inconfondibile.

Il risultato è un riso dalle intense sfumature grigie e viola quando è crudo che mutano in un tenue rosa durante la cottura, un prodotto straordinario dall’aroma marcato in grado di distinguersi al palato e allo stesso tempo sposarsi con equilibrio agli altri sapori, specialmente con erbe, fiori e vegetali dai sapori intensi.

La tipica croccantezza del suo corpo dona vivacità ed eleganza a qualsiasi preparazione, rendendo ogni piatto una vera e propria esperienza gustativa.

Verelé Riso Rosa confezione
Verelé Riso Rosa confezione

Il Verelé Riso Rosa naturale è una novità in campo risicolo.

Dal colore e dall’aroma naturali, il Verelé Riso Rosa nasce dalla sbiancatura del riso nero.

Come scrive nel suo blog Valentina Masotti, Il Riso Rosa Verelè è nato alle porte di Vercelli. Durante il processo, questo riso subisce una vera e propria “sbiancatura”. In pratica il pericarpo nero viene asportato tramite la lavorazione del riso, che si trasforma così da riso integrale a riso raffinato. Alleggerendo il grado di lavorazione, parte del pigmento naturale resta comunque sulla superficie del granello, conferendogli un naturale colore rosato. Anche l’aroma è particolare, leggermente profumato e con note speziate.

Ho scoperto il riso rosa Verelé grazie allo chef Sebastiano Zorgno, giovanissimo apprendista di Balin, passato poi a Terrazza Bartolini a Cesenatico, a Villa e Palazzo Aminta sul Lago Maggiore, con Enrico Bartolini alla Locanda del Sant’Uffizio a Cioccaro e nel ristorante Marcelin a Montà d’Alba. E’ stato lui a suggerirmi un risotto dal colore rosa e dall’aroma naturale 

Come si narra sul Golosario: Fiocco rosa – è il caso di definirlo tale – in quello sterminato “mare a quadretti” che sono le risaie vercellesi. Già, perché “rosa” è anche la neonata varietà di riso, frutto della “Colleganza” di due famiglie – Priora e Vasino – che da quasi un secolo sono impegnate nella conduzione delle rispettive aziende agricole. Un sistema di condivisione dei valori della terra e della grande tradizione risicola autoctona, che li ha spinti a sperimentare di comune accordo e con soddisfazione, nuove varietà, frutto di incroci naturali.

Riso Mangiarlo fa bene e migliora la salute ecco 8 Amuse Bouche di Riso

Mangiare Riso, perché é il secondo cereale più consumato al mondo dopo il grano e il più coltivato dopo il mais. Non siamo noi a detenere il primato del suo consumo, ma le popolazioni orientali: la ragione di questa differenza è essenzialmente climatica, in quanto le nostre zone sono più secche e più adatte alla coltivazione del grano; invece quelle orientali sono più umide e si prestano meglio alla produzione del riso. Ciò non impedisce…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.