La cucina europea copertina
Catering Cucina Etnica Events Privati Ricette

La Cucina Europea

La cucina-europea
La cucina-europea

La Cucina Europea : breve storia

La Cucina europea, o anche cucina occidentale Ă¨ un termine che si riferisce alle cucine dei paesi europei e a quella di altri paesi del mondo occidentale. Essa comprende dunque quella dei paesi dell’intera Europa, quella russa oltre che quella praticata dagli europei trapiantati in Nord America, Australasia, Oceania e America latina. Il termine viene usato dagli asiatici per differenziarla dalla cucina del loro continente. Altrettanto vale per gli europei che parlano di cucina asiatica per additare la cucina praticata nei paesi dell’intera Asia.

La cucina europea, molto diversa fra loro, anche se accomunate da alcune caratteristiche che le fanno associare in un’unica classificazione continentale. Confrontata con la cucina tradizionale asiatica, vi è una maggiore presenza di carni, anche relativamente alla dimensione dei pezzi di carne serviti, e nel modo di cuocerle, assai piĂą vario che nella cucina asiatica.

La bistecca, in particolare, è un piatto comune nella cucina occidentale. Per quanto attiene ai condimenti, in maniera similare alla cucina asiatica, si fa un largo uso di salse e spezie, in particolar modo per insaporire i pezzi di carne piuttosto spessi, a causa della difficoltĂ  a far penetrare in profonditĂ  gli aromi utilizzati. Vengono anche utilizzati diversi prodotti derivati dal latte, come il burro e la panna, ad eccezione che nella nouvelle cuisine e nella cucina mediterranea nelle quali si dĂ  maggior risalto all’olio d’oliva extra vergine.

La cucina europea
La cucina europea

Il pane, preparato con la farina di frumento, è stato la maggior fonte di carboidrati in questa cucina, assieme alla pasta, a varie tipologie di frittelle e ai dolci, anche se le patate hanno assunto la loro importanza nella dieta degli europei dopo la loro importazione a seguito della colonizzazione europea delle Americhe.

La Cucina Europea : piatti europei

Piatti tipici italiani

L’Italia è famosa per la pasta e la pizza, ma da noi anche il pane è super-gustoso. Tra i piatti tipici possiamo vedere la pasta al pesto alla genovese, la piadina romagnola, la focaccia barese, i pizzoccheri della Valtellina e il risotto alla milanese. Un vero e proprio tour tra goloserie e fantasticherie culinarie.

cucina europea piatti tipici italiani
La cucina europea piatti tipici italiani

Piatti tipici francesi

La Francia è famosa per i formaggi, ma non solo. Oltre ai giĂ  citati brie e camembert, i nostri cugini d’Oltralpe producono dei croissant gustosi, i soufflĂ© e delle favolose quiche ripiene con tutto quello che può venire in mente (potremmo tranquillamente definirla una ricetta “svuota frigo”).

Piatti tipici tedeschi

La Germania è famosa per le patate (kartoffel), ma anche per i wurstel, i crauti (sauerkraut) e per lo strudel di mele. Nel paese tedesco patate e carne sono i protagonisti assoluti della cucina.

Piatti tipici spagnoli

La cucina della Spagna si basa molto sul pesce, e infatti la “paella”, il piatto tipici iberico, è proprio a base di questo alimento. Per chi non lo gradisce, la paella vegetariana è un’alternativa eccellente.

cucina-europea-piatti-tipici-spagnoli
La cucina-europea-piatti-tipici-spagnoli

Piatti tipici inglesi

L’Inghilterra Ă¨ un miscuglio di piatti tipici che provengono da ogni parte d’Europa e del mondo. Quando si pensa al cibo tipico del Regno Unito, tuttavia, il fish and chips è la prima cosa, ma anche il formaggio tipo “cheddar”, il cottage pie e ovviamente il full english breakfast, che piĂą che una colazione è un vero e proprio pranzo (o brunch).

Piatti tipici austriaci

La cucina tipica dell’Austria Ă¨ molto simile a quella tedesca, ma ha piĂą zuppe, come la tomatencremesuppe (una zuppa di pomodori, molto cremosa) e la zwiebelnsuppe (una zuppa di cipolle). Da non perdere, se amate i dolci, la sacher torte.

cucina-europea-piatti-tipici-austriaci
La cucina-europea-piatti-tipici-austriaci

La Cucina Europea : Spaghetti alla Carbonara

Ingredienti

  • Spaghetti 320 g
  • Guanciale 150 g
  • Tuorli di uova medie 6
  • Pecorino romano 50 g
  • Pepe nero q.b.
cucina-europea-carbonara
La cucina-europea-carbonara

Preparazione

  1. Per preparare gli spaghetti alla carbonara cominciate mettendo sul fuoco una pentola con l’acqua salata per cuocere la pasta. Nel frattempo eliminate la cotenna dal guanciale  e tagliatelo prima a fette e poi a striscioline spesse circa 1cm . La cotenna avanzata potrĂ  essere riutilizzata per insaporire altre preparazioni. Versate i pezzetti in una padella antiaderente  e rosolate per circa 15 minuti a fiamma media, fate attenzione a non bruciarlo altrimenti rilascerĂ  un aroma troppo forte.
  2. Nel frattempo tuffate gli spaghetti nell’acqua bollente  e cuoceteli per il tempo indicato sulla confezione. Intanto versate i tuorli in una ciotola , aggiungete anche la maggior parte del Pecorino previsto dalla ricetta  la parte restante servirĂ  per guarnire la pasta.
  3. Insaporite con il pepe nero , amalgamate tutto con una frusta a mano . Aggiungete un cucchiaio di acqua di cottura per diluire il composto e mescolate .
  4. Intanto il guanciale sarĂ  giunto a cottura, spegnete il fuoco e tenetelo da parte . Scolate la pasta al dente direttamente nel tegame con il guanciale  e saltatela brevemente per insaporirla. Togliete dal fuoco e versate il composto di uova e Pecorino  nel tegame. Mescolate velocemente per amalgamare.
  5. Per renderla ben cremosa, al bisogno, potete aggiungere poca acqua di cottura della pasta . Servite subito gli spaghetti alla carbonara insaporendoli con il Pecorino avanzato  e il pepe nero macinato a piacere .

Leggi anche La Cucina Naturale e 5 Ricette

La Cucina Europea 1

Bisogna uscire dall’ambiguitĂ  secondo la quale tutto ciò che è naturale è buono e tutto ciò che proviene dall’industria fa male: non è così, e per averne una dimostrazione basta assaggiare una qualsiasi erba spontanea velenosa. Eppure anche quella è naturale, no? Insomma, prima di lasciarsi travolgere dal terrore che deriva da chi indica i prodotti industriali come 

Lascia il tuo commento