grano saraceno
Catering Events Ricette Salute e benessere

Farina Grano saraceno proprietà benefici e 5 ricette

grano saraceno proprietà
grano saraceno proprietà

Grano saraceno proprietà : cos’è

Grano saraceno proprietà anche se è uno pseudocereale, rappresenta una fonte importantissima di sali minerali come ferro, zinco e selenio, di proteine di alto valore biologico e di aminoacidi essenziali, come ad esempio la lisina, la treonina e il triptofano. Se poi pensiamo che il grano saraceno è anche totalmente gluten free, che è ricchissimo di antiossidanti e perfetto da inserire nella dieta di chi soffre di diabete, il consiglio arriva spontanea: inseriamolo più spesso nei nostri menù!

Grano saraceno proprietà (Polygonum fagopyrum), chiamato anche grano nero, è una pianta erbacea annuale appartenente alla famiglia delle Poligonacee. Della pianta si utilizza il frutto che è una spiga composta da chicchi triangolari e di colore bruno-grigio. Dal punto di vista botanico non si tratta dunque di un cereale dato che non fa parte della famiglia delle Graminacee e, così come accade per la quinoa, viene invece definito uno pseudocereale.

La pianta Grano saraceno proprietà ha un apparato radicale poco sviluppato. Il fusto ha forma cilindrica e il suo colore dipende dalla maturazione della pianta: inizialmente verde per diventare di un colore rosso-brunastro a maturazione completata. Ogni ramo termina con un’infiorescenza che può essere bianca o rosa a seconda della varietà. Le foglie della pianta di grano saraceno sono ovato – triangolari, disposte in maniera alterna e prive di peduncolo verso la sommità del ramo. Il frutto è un piccolo achenio, ovvero un frutto secco che cela però all’interno un piccolo seme.

La raccolta avviene quando i frutti del grano saraceno hanno raggiunto una colorazione scura (il cosiddetto grano nero). Prima di essere raccolti, devono subire un processo naturale di essiccazione sulla pianta che dura dai 10 ai 20 giorni. La pianta di grano saraceno predilige le zone non particolarmente fredde, dove la temperatura si aggira attorno ai 20°C. Teme moltissimo gli sbalzi di temperatura e la carenza d’acqua.

grano-saraceno-proprieta
grano-saraceno-proprieta

La produzione di grano saraceno in Italia è di circa 3.000 quintali per una superficie di circa 300 ettari. Le aree coltivate con questo pseudocereale sono soprattutto le vallate alpine nell’area di Bolzano e Sondrio, ma anche le zone appenniniche della Garfagnana (Toscana) e dellamontagna umbra. Si tratta comunque di produzioni ancora di nicchia: la farina che normalmente troviamo in commercio è infatti per lo più ricavata dalla macinazione del grano importato dalla Cina.

Le origini del grano saraceno sono molto antiche e conservano il fascino delle piante esotiche. La sua coltivazione inizia infatti nelle zone della Siberia, della Manciuria e della Cina. Con il passare del tempo, il grano saraceno comincia ad essere coltivato anche in Giappone, in India e in Turchia. In Italia giunge intorno al 1400, grazie al commercio marittimo attraverso il Mar Nero. Solo dopo il Medioevo il grano saraceno inizia ad essere coltivato in modo piuttosto intensivo, tanto da essere utilizzato con frequenza in tutti i paesi europei.

Grano saraceno proprietà : benefici e proprietà

Il grano saraceno non è un cereale e neanche un legume eppure presenta le caratteristiche nutrizionali di entrambi. Il seme è composto principalmente da amido e da proteine di elevato valore biologico (ricche, dunque, di aminoacidi essenziali come lisina, treonina e triptofano). Non contiene glutine , quindi può essere tranquillamente utilizzato da tutti coloro che soffrono di celiachia.

Anche i sali minerali sono presenti in gran quantità, in particolare ferro, fosforo, zinco, selenio e potassio, così come gli antiossidanti, tra i quali spiccano la rutina e i tannini che hanno la proprietà di rafforzare la parete dei capillari. Oltre a rutina e tannini, il grano saraceno contiene anche flavonoidi come la vitexina, la isovitexina, la isorientina e la quercetina. Anche le vitamine sono presenti in gran quantità, in particolare quelle del gruppo B (B1, B2, B3, B5).

Grazie al contenuto di rutina e tannini, il grano saraceno svolge un’azione antiossidante che aiuta a proteggere l’organismo dagli effetti dannosi dei radicali liberi. I fitonutrienti, inoltre, proteggono dalle malattie potenziando l’organismo.

Questo pseudocereale, mangiato quotidianamente, aiuta a combattere il colesterolo cattivo (LDL) nel sangue favorendo un migliore apporto di colesterolo buono (HDL) su quello totale. La presenza di rutina aiuta poi a tonificare le pareti dei capillari riducendo il rischio di emorragie e aiuta il microcircolo. Le proprietà antiaggreganti della rutina rendono infine il sangue più fluido, prevenendo patologie quali infarto e ictus.

grano-saraceno-proprieta
grano-saraceno-proprieta

Il grano saraceno ha un indice glicemico basso, pari a 50, ed è quindi l’ideale per chi soffre di diabete. Inoltre aiuta a tenere sotto controllo il livello di zucchero nel sangue e contiene una maggiore quantità di amido a lenta digestione.

Tra le proprietà del grano saraceno c’è anche quella di riuscire a prevenire i calcoli biliari. Questa pianta, come tutti gli alimenti ricchi di fibre insolubili, aiuta ad accelerare il transito intestinale, riducendo così le secrezioni di acidi biliari.

Le sue proprietà rimineralizzanti e fortificanti rendono questo tipo di grano un alimento energizzante perfetto per chi pratica sport, per chi soffre di stati di affaticamento e per combattere il deperimento organico. Queste proprietà dipendono dalla presenza degli aminoacidi e dei sali minerali contenuti nella pianta.

I chicchi sono piccoli e triangolari e non necessitano di ammollo. Prima di cuocerli vanno lavati sotto l’acqua corrente. Effettuata questa operazione andranno lessati in acqua bollente seguendo questa proporzione: per ogni parte di grano saraceno andranno utilizzate due parti di acqua. La cottura dura circa 20-30 minuti dal momento in cui l’acqua bolle. Una volta cotto possiamo condire il grano saraceno con verdure e legumi per preparare gustose insalate fredde oppure utilizzarlo per la preparazione di polpette vegetali e burger.

Grano saraceno proprietà : 5 ricette

Biscotti di grano saraceno

Torta di grano saraceno

Gnochi di grano saraceno

Crostata di grano saraceno

Pane saraceno

grano-saraceno-proprieta-2
grano-saraceno-proprietà
  • 200 grammi di farina di grano saraceno
  • 300 grammi di farina 00 (o 1)
  • 350 ml di acqua
  • 1 cucchiaio di olio
  • 1 cucchiaio di lievito madre essiccato (io ho usato il lievito Molini Riggi)
  • 2 cucchiaini di zucchero
  • un cucchiaino scarso di sale

Mischiate le due diverse farine in una ciotola, aggiungete il lievito, 2 cucchiaini di zucchero, aggiungete l’acqua poco alla volta, impastate, aggiungete l’olio e il sale e impastate ancora.

Lavorate l’impasto, formate un panetto e fatelo lievitare nella ciotola coperta da un panno pulito e umido per 45 minuti circa.

A questo punto trasferitelo su una spianatoia (io ne ho una in silicone tipo questa), stendetelo per formare un rettangoloe fate le pieghe

Se non sapete cosa siano le pieghe vi consiglio di leggere questo post che spiega in modo chiaro e semplice come fare le pieghe ad un impasto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.