allergie al nichel copertina
Catering Events Ricette Salute e benessere

Allergia al nichel Cosa sapere Cosa mangiare

allergia-al-nichel
allergia-al-nichel

Allergia al nichel cosi diffuso in natura è sempre più responsabile di intolleranze molto spesso non riconosciuti se non dopo molti anni.
È un oligoelemento presente un po’ ovunque: nel terreno, nell’aria, nell’acqua. È in gran parte utilizzato per la produzione di acciaio Inox dal quale ne derivano apparecchiature varie, tegami e porte ecc. Presente anche nelle monete, nei coloranti per oggetti di vetro, in tinture per capelli e cosmetici.

Molti cibi contengono nichel, sia perché alcuni ne sono particolarmente ricchi sia perché viene trasmesso dai contenitori in cui sono conservati.

Il contenuto di nichel nei vegetali è quattro volte superiore a quello dei prodotti animali ed è fortemente influenzato dalle concentrazioni del metallo nel terreno, varia da luogo a luogo con un aumento della concentrazione in primavera e in autunno.

allergia-al-nichel-
allergia-al-nichel-

L’allergia al nichel colpisce un vasto numero di persone nei più diversi ambienti e settori. Il nichel è una delle sostanze responsabili di reazioni cutanee da lievi a serie, tra cui la dermatite allergica, ed è anche il metallo più diffuso in natura, che è presente nell’acqua, nel suolo e nell’aria. Tra l’altro può permanere a lungo nell’atmosfera per poi ricadere a terra con le gocce di pioggia.

Il Nichel è contenuto in innumerevoli oggetti e manufatti che vengono a contatto della pelle: negli accessori metallici dell’abbigliamento, nelle montature degli occhiali, nella bigiotteria, nelle monete, nelle chiavi e nelle stoviglie.
I materiali più sicuri, invece, sono costituiti da vetro e ceramica, purché non siano decorati (anche nelle vernici è presente il nichel).

Allergia al nichel Cosa mangiare : Alimenti in cui è presente il Nichel

Allergia al Nichel si trova nella maggior parte degli alimenti di origine vegetale. In particolare, quelli ad altissimo contenuto sono: la frutta secca a guscio, il cioccolato, il pomodoro in scatola e i legumi. Seguono, gli alimenti ad alto contenuto, tra cui cavolfiori, carciofi, pomodori, prugne, spinaci, crostacei, asparagi e fagiolini e quelli a medio contenuto come carote, pere e broccoli.

allergia-al-nichel-alimenti-
allergia-al-nichel-alimenti-

Allergia al nichel Cosa mangiare : Prodotti che possono contenere nichel

• Farina di mais, farina d’avena, farina di frumento, grano integrale, riso
• Ostriche, aringhe, sgombri, tonno, cozze
• Formaggi
• Lattuga, asparagi, pomodori, cipolle, fagiolini, spinaci, carote, barbabietola rossa, rafano, porro, cavolfiori, cavolini di Bruxelles, broccoli, legumi freschi e secchi (fagioli, lenticchie, piselli), soia, funghi, rabarbaro, prezzemolo, senape
Kiwi, pere, mele, agrumi, uva fresca e passa, prugne, lamponi, ananas, pesche, albicocche, fichi
• Nocciole, noccioline, noci, arachidi, mandorle
• Vino, birra, tè
• Lievito, alimenti inscatolati o cucinati in recipienti di acciaio inossidabile.

Attenzione alle combinazioni crociate, ad esempio chi è allergico al polline è spesso intollerante anche ad alcuni alimenti con sostanze in comune con il polline. Chi è allergico alle graminacee deve fare attenzione a:

• pomodoro
• pesca
• melone
• prugna
• albicocca
• ciliegia
• anguria

allergia-nichel-alimenti-vari
allergia-nichel-alimenti-vari

Chi è allergico alla parietaria deve fare attenzione a:

• piselli
• basilico
• gelso
• melone
• ciliegia

allergia-al-nichel-ciliegia
allergia-al-nichel-ciliegia

Allergia al nichel Cosa mangiare : alimenti consigliati e consentiti

Allergia al nichel alimenti CONSENTITI CON MODERAZIONE

allergia-al-nichel-cavolfiore
allergia-al-nichel-cavolfiore

• Cavolfiore, cavolo, lattuga, carote
• Riso raffinato, farina bianca
• Marmellata
• Vino, birra
• Caffè
• Frutta fresca (escluse le pere)

Allergia al nichel alimenti CONSENTITI E CONSIGLIATI

allergia-al-nichel-pesce-fresco-
allergia-al-nichel-pesce-fresco-

• Carne e pollame scelte nelle parti più magre e private del grasso visibile.
• Uova
• Pesci freschi o surgelati ad eccezione di quelli precedentemente citati.
• Formaggi freschi e stagionati come ad esempio il Grana Padano, un alimento che aiuta a completare il fabbisogno di nutrienti essenziali perché ricco di proteine ad alto valore biologico, di calcio e altri importanti minerali, vitamine come quelle del gruppo B e la B12, antiossidanti come la vitamina A totalmente biodisponibili.

• Latte e i suoi derivati (ricotta, yogurt).
• Verdura. Ad esclusione di quella precedentemente citata
• Cereali. Ad esclusione di quelli precedentemente citati. Anche le patate sono consentite e rappresentano valida alternativa al primo piatto
• Olio extravergine di oliva a crudo nella giusta quantità per condire gli alimenti.
• Acqua, almeno 2 Litri di liquidi al giorno (preferibilmente acqua oligominerale naturale)

Leggi anche : Dieta senza zucchero Cosa è la dieta Paleo?

Allergia al nichel Cosa sapere Cosa mangiare 1

Dieta senza zucchero Dieta paleo è un regime alimentare basato sulla scelta consapevole di alimenti non trattati né lavorati: vengono consumate solo materie prime in purezza, che potevano essere reperite anche dagli uomini primitivi agli albori dell’umanità.

9 thoughts on “Allergia al nichel Cosa sapere Cosa mangiare”

  1. Articolo stupendo, ciò che stavo cercando in tanti siti di informazione, purtroppo anche io sono allergica al nichel e in questo periodo piena di orticaria.
    Senza capire in sicurezza cosa mangiare.
    Ora andrò a scegliere gli alimenti giusti con più serenità.
    Grazie Marco grazie di cuore. 🤗

  2. Molto interessante perché l’allergia al nichel di solito non fa pensare agli alimenti così si ha un nuovo punto di vista informativo
    Grazie Marco 🤗

  3. Finalmente qualcuno che tratta un argomento super interessante e motivo di continue difficoltà per noi allergici. Grazie per i tuoi ottimi consiglio . Provo subito

Lascia il tuo commento